Il Carattere Simbolico delle Mozioni

Come dimostra l’iniziativa ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) le mozioni a carattere simbolico hanno un importantissimo ruolo nella politica e il loro esito indica la sensibilità nella quale le maggioranze orientano le proprie scelte amministrative. La maggioranza del nostro Comune dimostra, a differenza delle dichiarazioni di qualche mese fa, che il tempo per fare atti di carattere simbolico c’è, e, infatti, presenta la mozione per conferire la cittadinanza onoraria al “Milite Ignoto” presentata, appunto, dai consiglieri di maggioranza. Evidentemente il tempo la maggioranza rovatese non lo ha solo quando queste azioni di carattere simbolico sono per riaffermare, nonostante i pessimi esempi accaduti, che Rovato non è fascista. La mozione bocciata dalla maggioranza relativa alla revoca della cittadinanza onoraria a Mussolini aveva come espresso la funzione di dichiarare che “Rovato è impegnato a tutelare i diritti umani e a rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.
Sinceramente spero di non assistere nuovamente a un Consiglio comunale dove la maggioranza manca di rispetto alla minoranza, dove perché si dice infastidita che esercitiamo i nostri diritti attacca i consiglieri personalmente e inventa fatti non veri. Mi auguro che il Consiglio comunale previsto per martedì alle 19 sarà finalmente guidato dal rispetto e dall’educazione, per parlare come dovrebbe essere di Rovato e risolvere insieme le tante sfide che il nostro territorio deve affrontare in un momento che sappiamo essere difficile.